La fede anti-filosofica contro la filosofia diabolica

Scegli l’intelligenza o la stupidità? La ragione o la fede? Oggigiorno una delle più importanti domande della vita viene presentata in questo modo. Fede e ragione non si mescolano, non possono essere mescolate. La polarizzazione tra queste scelte sembra essere un moderno assioma universale che è difficilmente messo in discussione o notato.

homer-simpson

Qui ci sono un paio di esempi per dimostrare quello che noi adesso assumiamo come auto evidente. Uno dei più popolari e più interessanti recenti trattati sulla filosofia, nonostante la sua genialità e le sue sfumature, assume interamente il mito della ragione ragionevole e della fede folle. Nel suo libro “Vivere con Filosofia”, Luc Ferry presenta la fede come “anti-filosofica” e la filosofia come “diabolica” per il Cristianesimo. Scegliere la filosofia significa “scegliere la lucidità opposta al comfort, la libertà opposta alla fede.” Ma la religione “esige per lo più che si abbandoni la ragione per lasciate posto alla fede…” Se l’assoluta distinzione non era ancora chiara, Ferry aggiunge un punto esclamativo:

Non c’è niente di più illuminante per capire che cos’è la filosofia del paragonarla a ciò che non è e a cui si oppone radicalmente … cioè religione! [1]

Questo linguaggio insinua che l’intrinseca opposizione della fede e della ragione è una delle più ovvie e innegabili verità dell’uomo moderno. Max Weber afferma la stessa idea, parlando di Opfer des Intellekts, il sacrificio dell’intelletto. Non aggiunge un trionfale punto esclamativo ma adotta un ugualmente offensivo e artificioso senso di pietà.

La persona che non è in grado di portare il destino dei tempi, deve valutare di tornare silenziosamente tra le braccia delle Chiese, che sono spalancate e compassionevolmente aperte per lui. [2]

Ma noi potremmo ancora chiederci: è veramente questo il caso? Cioè, ci è permesso mettere in discussione questo dogma? O la filosofia, basata sul mettere in discussione ogni assunto, ci proibisce di farlo?

Questa è una delle domande che emerge nel massiccio libro, scritto con caratteri minuscoli e lungo 874 pagine di Charles Taylor, “A Secular Age”, un libro sulla storia del pensiero occidentale. L’argomentazione di Taylor è complessa e ricca di sfumature, ma la sua conclusione è chiara: afferma che no, fede e ragione non sono intrinsecamente opposte l’una all’altra. Questa è semplicemente una storia che abbiamo sentito raccontare così tante volte che adesso ci sembra universalmente vera. In realtà Taylor usa la più espressiva parola “manipolazione”.

Quindi la storia della nascita dei moderni spazi sociali non ha bisogno di un connotato anti-religioso, ma ci sono manipolazioni che spingono verso questa direzione; e come qualsiasi altra manipolazione, possiamo vedere come l’accettazione di ciò, e il conseguente coinvolgimento che riguarda la religione, potrebbe cristallizzarsi in un’ ‘immagine’, che sembra ovvia e scontata…una volta che c’è stata l’interpretazione laicista, questa storia anti-religiosa ha tutta la forza e il potere morale che si connette all’inaugurazione di questi spazi di socializzazione cittadina. [3]

Certamente la fede può essere razionale (o anche folle). Quello che distingue la fede razionale della creduloneria è l’argomento di un altro post. Per oggi è abbastanza protestare contro questo tipo di mito. Aggiungerò anche un punto esclamativo di cortesia: !

René Breuel

[1] Luc Ferry, Vivere con Filosofia (Milano: Garzanti, 2010), 18, 20, 58, 59, 68.

[2] Max Weber, citato in Charles Taylor, A Secular Age (Cambridge, Mass.: Harvard University Press, 2007), 550.

[3] Ibid., 579. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...