Il Giuda di Lady Gaga

“Sono solo una sciocca santa, oh tesoro, è così crudele, ma io sono ancora innamorata di Giuda, tesoro.” Il singolo di Lady Gaga, Judas, la immerge in immagini religiose profonde, e, con una linea accattivante, proclama un amore irresistibile per la persona sbagliata. Utilizzando il classico modello di Gaga sciocca-e-stupisci, il videoclip è travolgente, divertente e provocante, e ci lancia una grande domanda: qual è l’obiettivo di Gaga qui?

Si potrebbe discutere, o rifiutare, le molteplici sfaccettature di questa canzone. Ma quando guardiamo oltre la nostra reazione iniziale, io, per esempio, credo che il video Judas di Lady Gaga è una rappresentazione culturale lucida del peccato. Inverte le immagini religiose – è Giuda che indossa la corona di spine, non Gesù – con Lady Gaga nei panni di Maria Maddalena, che si offre di lavare i piedi di Giuda con i suoi capelli. La canzone ritrae anche la complessità frammentata del cuore umano: i testi fanno dire a Gaga che “non poteva amare un uomo così puro” anche se Giuda è crudele, e dopo lei vacilla in un odio verso Giuda: “Porterò giù … un re senza corona”. Il video potrebbe anche essere interpretato come una visione dell’inferno, con la sua atmosfera caotica e il battito tribale nella canzone.

L’inversione delle immagini, il cuore conflittuale, l’atmosfera infernale. C’è un altro elemento nella canzone che rappresenta il nostro peccato umano acutamente: Gaga sa chi è il ragazzo giusto, e tuttavia non può lasciare quello sbagliato. Lei sa dove si trova la salvezza, ma si sente incapace di trascendere il suo lato oscuro. “Gesù è la mia virtù, e Giuda è il demone a cui mi aggrappo”. Si tratta di una linea brillante. Una parte dell’album Born This Way, il Judas di Lady Gaga, mostra come siamo incasinati, e l’entità ribelle delle nostre anime irrequiete.

Ma poi c’è una linea equivoca che, ironia della sorte, descrive precisamente la nostra situazione culturale:

Nel senso più biblico,
Io sono al di là del pentimento
Cacciatrice di Fama, prostituta, fanciulla;
vomita la sua mente.

Proprio nel senso più biblico, Lady Gaga, o Giuda, o uno qualsiasi di noi non va oltre il pentimento. Possiamo ansimare dopo la fama; possiamo seguire una decisione sbagliata dopo l’altra fino a quando il mondo intero vede il vulcano della nostra ribellione. Eppure, Gesù è la nostra virtù. O meglio, lui è il nostro Salvatore. Egli è colui che ha indossato la corona di spine; Gesù è colui che è stato tradito in modo che possiamo trascendere i Giuda di questo mondo. Non importa quanto strappati i nostri cuori possano essere, non importa quanto imprigionati possiamo sentirci, c’era qualcuno che un giorno ha sentito che valeva la pena affrontare la vergogna della croce, e la vergogna di ogni parodia culturale, così possiamo sapere non siamo oltre il pentimento.

René Breuel

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...